Bugie d’amore: film d’animazione o live action?

Il numero di Aprile della rivista Cheese!, edita in Giappone dalla famosa casa editrice Shogakukan, sarà in vendita a partire da venerdì 24 febbraio e riporterà un interessante annuncio per tutti gli appassionati delle opere shojo, ovvero quelle indirizzate ad un pubblico prettamente femminile e che si incentrano sulle vicessitudini sentimentali dei protagonisti. Sulla copertina di questa testata, viene infatti pubblicizzato l’annuncio di un adattamento a film della serie Bugie d’amore (opera conosciuta in patria con il nome di Kanojo wa Uso o Ai Shisugiteru), ideata dalla famosa artista Kotomi Aoki.

Bugie d'amore: film d'animazione o live action?

Bugie d’amore è una serie edita in Italia dalla Planet Manga che al momento conta sei volumi, mentre in Giappone verrà presto rilasciato il settimo. La trama è incentrata sulla vita di Aki Ogasawara, personaggio fittizio e compositore musicale della famosa band Crude Play. Nonostante una solida situazione economica e lavorativa, il ragazzo inizia a sentirstifrustrato e annoiato dal mondo della musica arrivando persino a definirsi un NEET (Not in Education, Employment, or Training), acronimo che descrive la situazione di quei ragazzi che non sono alla ricerca di un impiego e non frequentano alcun corso di studi. Per sfuggire da questa situazione e da una recente delusione sentimentale Aki si rifuggia nelle attenzioni di Riko Koeda, giovane e ingenua studentessa liceale di 16 anni, fermamente sicura della sincerità dei sentimenti dell’amato. Ciò che il compositore ignora è però il fatto che la persona che sta sfruttando per fuggire dal mondo della musica è più vicina a tale realtà di quanto non pensi: Riko è infatti una sua grande fan.

Bugie d'amore: film d'animazione o live action?
La precisa natura del progetto è ancora sconosciuta e per sapere se si tratterà di un film d’animazione o di un’opera interpretata da attori in carne ed ossa bisognerà attendere l’uscita della rivista nelle edicole. Le opere della mangaka non sono però estranee ad adattamenti di questo tipo: nell’ottobre del 2009 infatti fu tratto un film live action di discreto successo dalla serie Secret Unrequited Love – Il mio primo amore per te (anch’essa distribuita in Italia da Planet Manga), con la quale la scrittrice vinse nel 2008 l’ambito premio Shogakukan Manga Award nella categoria shojo.

[Fonte: Jigoku.it]

Annunci

Commenta questa notizia! (Comment on this article!)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...