Lucca 2012: gli annunci della conferenza DYNIT

Ecco le novità dell’editore Dynit annunciate durante la sua conferenza tenutasi al Lucca Comics 2012.

  • Code Geass: Bokoku no Akito (Code Geass: Akito The Exiled)
    Annuncio prevedibile dato l’acquisto delle prime due serie e la relativa messa in onda su Rai 4.
    .Trama (da Wikipedia)
    La storia degli si svolge nell’anno 2017 a.t.b., a cavallo fra la prima e la seconda serie, quando il Giappone comincia ad accusare colpi dopo la sparizione e la presunta morte di Zero, alter ego di Lelouch a capo dei Cavalieri Neri. La trama prende piede nella superpotenza Euro Universe, la quale, soverchiata dall’aggressiva campagna militare del Sacro Impero di Britannia, spera di cambiare le sorti della guerra formando una speciale divisione conosciuta come “wZERO″, nella quale milita un promettente pilota di Knightmare Frame, Akito Hyūga. Altro personaggio rilevante sarà Leila Malkal, ex aristocratica britanna votatasi alla causa dell’E.U., la quale capeggia il gruppo di ribelli “Wyvern”, composto da giovani giapponesi. I Wyvern si lanciano incautamente sul campo di battaglia, dove le possibilità di sopravvivenza sono incredibilmente scarse. Loro combattono per la propria libertà e per una “casa” in cui tornare.
  • Puella Magi Madoka Magica – La trilogia cinematografica
    Dopo la serie TV (2011) Dynit annuncia l’intera trilogia dedicata alle maghe dello studio Shaft. Ricordiamo che i primi due film costituiscono un “riassunto” della serie TV, mentre il terzo narra una storia totalmente nuova.Madoka Magica locandina IT
  • Crows Zero I e II (live action)
    Per le serie live action DYNIT produrrà Crows Zero I e II di Takashi Miike tratto dall’omonimo manga di Hiroshi Takahashi.

Altri annunci fatti (da Animeclick):

  • Riguardo alle edizioni italiane dei titoli attualmente trasmessi su RAI4.
    Mawaru Penguindrum verrà rilasciato in 4 Blu-ray, ma non avrà edizione limited. In DVD uscirà invece in un unico cofanetto, ma solo successivamente all’edizione blu-ray. Dennou Coil invece uscirà esclusivamente in DVD.
  • A Novembre uscirà Panda go Panda sia in blu-ray che in DVD (entrambi gli special da 30 minuti) con due tracce audio: una normale e una effettata a ricordare il sound anni 70.
  • A letter to Momo uscirà invece a Dicembre (sia BD che DVD) e la direttrice del doppiaggio sarà Mariapia Di Meo.


DOMANDE E RISPOSTE (sempre da Animeclick, sì lo so si fa prima a leggere là…)


Siete interessati al live action di Rurōni Kenshin?

Esce un po’ dai nostri canoni. I live action trasposti da anime a volte sono riescono a volte meno, di conseguenza siamo un po’ intimiditi. Il problema è che il titolo è un po’ troppo difficile per il mercato italiano già saturo di film d’autore di samurai giapponesi ben più famosi.
Per farla breve non è nei nostri piani.

Gundam?
Si tratta di una properties su cui abbiamo puntato molto.
DYNIT vuole accontentare il suo pubblico ma deve anche trarne dei ricavi. Non che il rientro non sia stato importante, ma al momento stiamo cercando di ampliare la nostra platea e grossa parte del budget ora la vogliamo impegnare su titoli come ad esempio Momo.
Per Gundam ci concentreremo sulla serie di Unicorn e, qualora ci fosse la conferma di Gundam Origini, forse voi siete più informati di noi su questo, ci punteremo.

Siete interessati a Toriton?
Mi interessa più la domanda che non la risposta che potrei dare.
Beh solo il finale, per quei tempi, basta a rederlo un classico…
Non hai tutti i torti, ma commercialmente è davvero difficile. In generale le serie vecchie non ci interessano molto. Al massimo possiamo lavorare sui grandi classici dal pubblico sicuro.

Crows zero sarà editato in blu-ray?
Non abbiamo ancora deciso. I materiali ci permetterebbero di farlo, ma commercialmente parlando è un po’ un incognita.

Punterete ancora sulla commercailizzazione online? E Deadman Wonderland
Questa domanda me l’avete già fatta l’anno scorso. Su internet stiamo ancora sperimentando. Si tratta di un campo estremamente difficile da gestire. In Italia la pirateria è molto diffusa per cui è improbabile riuscire a fare un canale a pagamento. Con popcorn siamo andati in perdita ma abbiamo misurato la potenzialità del mercato internet. Per ora è improbabile che possa sopperire alla distribuzione tradizionale. (Cavazzoni lascia cadere il discorso su Deadman Wonderland, ma già lo scorso anno disse che non sarebbe stato editato NdR)

In che misura tenete conto del feedback degli utenti e quanto invece di RAI4?
La misura è alta, è il pubblico che condiziona i nostri acquisti. Non ci si sveglia la mattina per comprare Madoka Magica e gran parte del feedback arriva dal web. RAI4 ragiona sugli stessi termini con un occhio un po’ più attento al mainstream.

Che tipo di ritorno hanno dato le edizioni limitate di Madoka Magica e Black Rock Shooter?
Questo tipo di edizioni sono state un grande successo, ma sono operazioni complicatissime. Ovvio che a volte ci sono degli impedimenti, ma maggiore è l’interesse su una serie, maggiore è il nostro interesse a valorizzarla nel modo migliore.

Avete già pubblicato Conan e ora Panda Go Panda. c’è la possibilità di vedere altre opere di Miyazaki e Takahata pre ghibli?
Vorrei rispondere ma non posso, però immagino che avrai capito, no?

Sul fronte classici? Come le vecchie serie Mediaset o Bryger, già pubblicato ai tempi di Dynamic Italia.
Le serie classiche siamo sempre interessati, ma non ne restano molte. Ce n’è una a cui sto mirando ma non posso dirvi il nome.
Bryger non si potrebbe pubblicare, non tanto per il seguito, ma per questioni di diritti che non ci permettono di farlo.

Sailor Moon…
Sono mesi che la Toei non ci risponde. C’è un’altra azienda italiana che fa da tramite. Abbiamo tutto pronto: i DVD la grafica, potremmo pubblicare tutto, ma pare sia l’autrice che non si decide. Abbiamo cercato di avere una risposta per questa conferenza, ma non ci siamo riusciti. Però sono ottimista su sviluppi a breve.

Avete recentemente riproposto Dennou Coil. Quanto tempo passa tra l’uscita di una seria e la vostra considerazione sulla possibilità di pubblicarla? E dopo quanto tempo una serie è troppo vecchia per essere presa in considerazione?
Stiamo cercando di diminuire sempre di più questo lasso di tempo perché anche per colpa di internet le serie invecchiano molto velocemente. Dennou Coil è stato un discorso a parte su input e in sinergia con RAI4, ma purtroppo l’anime morning non sta dando grossi risultati.

Annunci

Commenta questa notizia! (Comment on this article!)

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...